Il-Trafiletto

28/03/17

Disco volante trasporta passeggeri: disegno in Italia

Un disco volante per trasporto passeggeri pare essere l'inizio di una una nuova era tecnologica dal design realizzato in Italia.


Ne sono la prova il progetto di Taxi Ehang che presto prenderà vita a Dubai, e l'idea, tutta italiana, del drone Ifo:

"Identified Flying Object", opera del viterbese Paolo Lazzarini, noto per altri progetti futuristici come l'imbarcazione Jet Capsule. 
Le caratteristiche, illustrate dal sito HdBlog.it sono quelle di un multirotore a 8 eliche del diametro di circa 4,75 mt, nella porzione centrale trova spazio la capsula con due posti a sedere, dotata di paracadute di sicurezza. In caso di emergenza la cabina si sgancia dal resto della scocca.

Secondo Lazzarini, un velivolo di questo genere potrebbe raggiungere una velocità massima di 200 Km/h e volare per circa un'ora e mezza, stime forse un po' ottimistiche per le attuali tecnologie a disposizione, se consideriamo la natura elettrica di IFO.

Interessante e futuristica anche la modalità d'imbarco, che verrà effettuata tramite una sorta di ascensore.

Leggi articolo originale

Agnello pasquale alla greca ⧫ Ricette Pasquali

Agnello pasquale alla greca ⧫ Ricette Pasquali


Fra liturgia religiosa e culinaria, i vincoli s'allentano o si restringono secondo necessità. Quando un paese, come la Grecia, deve Inoltre rispondere alle attese di un turismo ibrido, offre più che una immagine un'icona, vera o verosimile. La funzione pasquale ha luogo nella notte da sabato a domenica; dopo di essa, ci si ritrova a tavola, davanti ad un canestro di uova sode dipinte, a consumare la soupa mayeiritsa a base di testina e di frattaglie. Sono le interiora dell'agnellino che viene servito arrosto, con riso e insalata, nel pranzo seguente. Questa ricetta, redatta nei primissimi anni '50, viene da un gastronomo franco-polacco, viaggiatore e medico, conosciuto con lo pseudonimo di Edouard de Pomiane.

Ingredienti
1 agnello pulito e svuotato
1/2 chilo di fave fresche sgusciate
4 cipolle bianche
2 spicchi d'aglio
qualche foglia di menta
finocchietto selvatico
pepe

Valori nutrizionali
Protidi 1030
Glucidi 54
Lipidi 111
Kcal 5335


Tagliare l'agnello a pezzi e deporli in una teglia a bordi alti da forno. Versare olio abbondante e far rosolare a fiamma viva. Aggiungere le fave, semi-bollite nell'acqua a parte. Rimescolare e coprire d'acqua o di brodo, versando sale, pepe, aglio, le foglie di menta e di finocchio. La cottura prosegue nel forno, a temperatura media, per una buona mezz' ora, con la sola precauzione che il sugo non s'asciughi troppo e necessiti altro brodo. Si serve con riso pilaf e insalata.

27/03/17

Renga presto sui palchi italiani più prestigiosi

Renga presto salirà sui plachi più prestigiosi d'Italia per dare vita ad un tour, Scriverò il tuo nome Live non si ferma, oltre alle cinque attesissime date nei Palasport previste per il mese di maggio e durante tutta l’estate. 


Alle date già precedentemente annunciate si aggiunge un nuovo appuntamento:

il 23 agosto Francesco Renga si esibirà con un imperdibile ed emozionante live nel suggestivo Teatro Antico di Taormina, dove l’artista torna a due anni dall’ultimo straordinario concerto. 
Al calendario estivo si aggiungono anche le date del 1 luglio a Sanremo (Casinò) e del il 21 luglio a Cervere (Teatro dell’Anima).

Le date estive seguiranno gli appuntamenti live nei Palasport, che sono previsti in partenza il 5 maggio dal Mediolanum Forum di Assago (Milano), dove tutto è iniziato lo scorso 15 ottobre con un debutto sold out in prevendita.

Il 16 maggio Francesco sarà al Palapartenope di Napoli, il 18 maggio al Nelson Mandela Forum di Firenze, il 20 maggio al Pala Alpitour di Torino e il 22 maggio alla Unipol Arena di Bologna.

Leggi articolo originale

Spezzatino d'agnello con salsa d'uovo ⧫ Ricette Pasquali

Spezzatino d'agnello con salsa d'uovo ⧫ Ricette Pasquali


La prova di una fedeltà al gusto antico è fornita dalla salsa d'uovo nelle fricassee. Il dibattito sulla sua convenienza quando la carne è ormai tenera e bruna, era già aperto, in Francia, nella seconda metà del '700. La cucina ebraica la ripropone per la Pasqua, emulsionata a freddo, intiepidita e riunita nei sughi di cottura.

 Ingredienti
1 chilo di spezzatino d'agnello
4 tuorli d'uovo
1 limone
2 spicchi d'aglio
pepe
olio d'oliva

Valori nutrizionali
Protidi 220
Glucidi 7
Lipidi 92
Kcal 1736

Nel fondo d'olio di una padella, far rosolare l'aglio e i pezzi d'agnello salati e impepati, mantenendo la fiamma vivace. Quando sono dorati, abbassare il fuoco e versare un poco d'acqua (per abitudine si ricorre spesso al vino bianco) che evita la combustione e ammorbidisce la carne. Prima di spegnere, preparate a parte la salsina battendo i rossi d'uovo, con il succo del limone, con un pizzico di pepe e sale, e scaldatela appena. Va versata sui pezzi d'agnello caldi e servita subito.

26/03/17

Calo visivo stando al chiuso: consigli e precauzioni

Calo visivo in aumento stando al chiuso e conducendo una vita sedetaria oltre il dovuto, meglio stare all'aria aperta sin da bambini. 


Sembrerebbe che coloro che conducono prevalentemente una vita sedetaria, chiusi in casa, siano soggetti ad un calo della vista importnante, quindi sarebbe consigliato uscire il più possibile e stare alla luce del sole all'aria aperta:

Lo sostiene uno studio della Northwestern University di Chicago, pubblicato su Current Biology. Concludendo che la cura contro questo rischio è la più semplice (ma anche difficile) che si possa immaginare: passare più tempo all’aperto.
I ricercatori americani, analizzando le cavie da laboratorio, sono stati in grado di individuare una cellula retinica (chiamata OND, ON Delayed) che provoca un ingrossamento dell’occhio nei bambini in risposta al tipo di luce che riceve:
in particolare sarebbe la luce artificiale, con il suo spettro in cui è importante il contrasto verde-rosso, a stimolare questa cellula, ordinando all’occhio di crescere per adattarsi all’ambiente.
Questa, per la prima volta dimostrato scientificamente, sarebbe la causa del disturbo della miopia, che è sempre più diffuso in tutto il mondo:
le stime dicono che nel 2000 i miopi erano 1,5 miliardi in tutto il mondo (163 milioni colpiti da forma acuta di miopia) e che nel 2050 il numero salirà a 4,8 miliardi, quasi metà della popolazione globale prevista per quell’anno.
Di questi, 938 milioni saranno affetti da miopia acuta.

Leggi articolo originale

Agnello al cartoccio ⧫ Ricette Pasquali

Agnello al cartoccio ⧫ Ricette Pasquali


I lampascioni pugliesi vengono oggi venduti sui mercati delle città del nord: assomigliano allo scalogno e sono cipollacce da cottura che, opportunamente raddolcite dopo un lungo bagno in acqua corrente, si abbinano perfettamente all'agnello. Il cartoccio mantiene la fragranza della carne e rallenta l'evaporazione dei suoi succhi.

 Ingredienti
8 costate di castrato
16 olive verdi
16 lampascioni
olio d'oliva
pepe

Valori nutrizionali
Protidi 335
Glucidi lO
Lipidi 399
Kca1 4971


Disporre su quattro ampi fogli di alluminio le costate a coppie, con quattro olive e quattro lampascioni; salare, pepare e bagnare con un filo d'olio. Richiudere i cartocci e, deposti sulla placca, introdurli nel forno a 180°. La cottura durerà una mezz'ora e ad ogni commensale verrà servito un cartoccio sul proprio piatto.

25/03/17

Cochifrito ⧫ Ricette Pasquali

Cochifrito ⧫ Ricette Pasquali


Nella Navarra spagnola, il cochifrito denomina una duplice operazione durante la quale l'agnelIo rosola, frigge e quindi viene stufato.

Ingredienti
1/2 agnello da latte tagliato a pezzi
200 gr. di strutto
1 cipolIa
2 spicchi d'aglio
2 cucchiai di prezzemolo tritato
1 cucchiaio di paprika dolce
1 limone spremuto
aceto e pepe nero macinato

Valori nutrizionali
Protidi 501
Glucidi 9
Lipidi 250
Kcal 4290

I pezzi d'agnello devono rosolare nello strutto bollente (o nell' olio d'oliva) fino a dorare. S'aggiungono quindi la cipolla e l'aglio tritati, rimestando in continuazione e aggiustando il sapore con la paprika e il pepe. Bagnare con due mestoli d'acqua calda e lasciar asciugare. Quando la carne sfrigola di nuovo, versare il succo di limone, un cucchiaino d'aceto e il prezzemolo tritato. Coprire lasciando cuocere a fuoco basso per un quarto d'ora.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Italia.